News

I programmi Interreg festeggiano 30 anni

L'Alto Adige partecipa attualmente a 100 progetti Interreg in 6 dei 60 programmi attivi. Ad agosto campagna social sulla pagina Facebook di Europe Direct Alto Adige.

L'esterno del Parlamento Europeo. (Foto: Unsplash)
Zoomansicht L'esterno del Parlamento Europeo. (Foto: Unsplash)

L'idea che solo la cooperazione possa risolvere sfide complesse sta alla base dei programmi europei Interreg. Nati nel 1990 per promuovere lo sviluppo economico, sociale e territoriale armonioso in tutta l'Unione Europea, nel 2020 i programmi festeggiano 30 anni di vita. L'Alto Adige partecipa attualmente a 100 progetti transfrontalieri nell'ambito di 6 programmi Interreg (Interreg Italia-AustriaInterreg Italia-SvizzeraInterreg AlpinspaceInterreg Central EuropeInterreg Adrion e Interreg Europe) sul totale dei 60 attualmente attivi a livello europeo. Il programma è cresciuto nel tempo: dagli 11 Stati con 1,1 miliardi di euro di budget del 1990 si è passati ai 27 Stati e ai 10,1 miliardi del periodo 2014-20.

"L'Alto Adige ha partecipato ai programmi Interreg sin dalla prima ora e in 30 anni siamo riusciti a sorpassare gradualmente le frontiere, alleggerendo l'impatto negativo nella vita quotidiana e inaugurando un nuovo spirito di collaborazione transfrontaliera e interregionale" spiega la direttrice della Ripartizione Europa, Martha Gärber. "In questi anni l'Alto Adige si è rivelato un partner leale e stimato e per questo spesso ricercato da parte di altri amici europei al fine di promuovere assieme progetti Europei rivolti al superamento delle frontiere interne dell'Unione Europea" rimarca Gärber.

Proprio per rimarcare l'importanza di questo appuntamento, per tutto il mese di agosto, progetti del programma saranno presentati sulla pagina Facebook di Europe Direct Alto Adige, partendo da ricerca e innovazione, passando per naturacultura e competenza istituzionale

ASP/sf


» Tutte le news


Condividi:  Facebook google+ twitter