News

Settimana europea della Mobilità: da Mussner sollecito a mobilità dolce

Questa settimana, dal 16 al 22 settembre 2014, si svolge la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile. Per l'assessore provinciale dell'Alto Adige Florian Mussner tre sono i principi per la mobilità: sicurezza, sostenibilità e rispetto reciproco. L'iniziativa incoraggia i cittadini a ripensare la propria mobilità in modo rispettoso dell'ambiente; per l'assessore è importante puntare sulla elettromobilità.

L'assessore altoatesino alla mobilità Mussner alla Eco-Dolomites
Zoomansicht L'assessore altoatesino alla mobilità Mussner alla Eco-Dolomites

L'argomento scelto per l'edizione 2014 della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile promossa dalla Commissione Europea è "Our streets, our choice" (Le nostre strade, la notra scelta). L'intenzione è di diffondere consapevolezza sul legame tra le scelte di mobilità - e quindi il traffico motorizzato e l'inquinamento atmosferico delle città - e una migliore fruizione degli spazi urbani. Un'occasione per i Comuni, le istituzioni, le organizzazioni e le associazioni di tutta Europa per promuovere la diffusione della mobilità sostenibile e la qualità della vita, presentare proposte alternative e sostenibili per i cittadini. La settimana culmina il 22 settembre con la Giornata senz'auto. Proposte per sollecitare all'utilizzo di mezzi di trasporto alternativi all'auto privata per gli spostamenti quotidiani: a piedi, in bicicletta o con mezzi pubblici.

Analizzando i dati, l'assessore provinciale alla mobilità Florian Mussner, constata come il comportamento degli altoatesini in fatto di mobilità si sia sviluppato nella giusta direzione, questo grazie anche all'intensiva attività di sensibilizzazione operata. Il numero degli utenti dei mezzi di trasporto pubblici è aumentato sensibilmente, ad esempio quelli ferroviari del doppio con tendenza in ulteriore incremento. Nonostante il trend positivo, come dice Mussner, l'importante è non restare fermi: intendiamo sostenere l'elettromobilità quale concreta alternativa sia ina mbito pubblico che privato. Daparte nostra puntiamo all'elettrificazione della ferrovia della Venosta. Proposte per l'e-mobility anche in ambito alpino sono giunte dalla manifestazione del finesettimana, "Eco-Dolomites".
L'ampliamento della mobilità elettrica ed il sostegno verso l'uso della bicicletta sono punti docali per rafforzare il posizionamento dell'Alto Adige quale "Green Region", come afferma Mussner. In questo la Provincia non è sola; sono impegnati anche i Comuni, le Comunità comprensoriali e numerose organizzazioni che propongono iniziative.
Uno degli aspetti di rilievo è la sensibilizzazione dei bambini. A tal fine il Dipartimento mobilità avvia nelle scuole una campagna "SOS Zebra" per mobilità dolce e sicurezza che sarà presentata giovedì 18 settembre.

L´Ökoinstitut Südtirol/Alto Adige organizza e coordina la Settimana europea della mobilità e il concorso "Blühende Straßen / Strade fiorite" per conto dell'Agenzia provinciale per la mobilità e con il sostegno dell'Agenzia provinciale per l'ambiente e della Fondazione Cassa di Risparmio.
In provincia di Bolzano sono 43 le amministrazioni comunali che aderiscono all'iniziativa della Settimana europea della mobilità e della Giornata senz'auto 2014 e otto Comuni partecipano al concorso sovraregionale "Strade in fiore" trasformando le zone stradali in ambienti di vita.

Inoltre, 228 classi con 3.500 alunni delle scuole elementari altoatesine con il motto "A scuola senz'auto" raccolgono passi per il clima durante la Settimana Europea della Mobilità. Anche gli insegnanti e i genitori sono chiamati a compartecipare all'iniziativa, andando al lavoro senz'auto.

SA


» Tutte le news


Condividi:  Facebook google+ twitter