News

Tariffe e linee internazionali: Mussner incontra sottosegretario tedesco

I collegamenti ferroviari locali e internazionali, le prospettive future del trasporto pubblico, una comparazione dei sistemi tariffari: questi i temi al centro dell’incontro di ieri (1° ottobre) a Bolzano tra l’assessore provinciale altoatesino Florian Mussner, il sottosegretario ai trasporti del governo germanico Enak Ferlemann, e alti funzionari delle ferrovie austriache e tedesche.

Marco Kamp, Florian Mussner, Enak Ferlemann e il presidente di SAD, Christof Perathoner
Zoomansicht Marco Kamp, Florian Mussner, Enak Ferlemann e il presidente di SAD, Christof Perathoner

I partecipanti all'incontro hanno sottolineato che, nonostante le diverse condizioni di base dovute anche a leggi e norme differenti, le sfide nel settore del trasporto pubblico di persone sono molto simili fra Alto Adige, Austria e Germania. In tutti e tre i territori, infatti, si tratta di assicurare standard di qualità nel lungo periodo, tenere sotto controllo i costi, e avere un occhio di riguardo per esigenze e bisogni dei passeggeri.

Il sottosegretario ai trasporti del governo germanico, Enak Ferlemann, ha avuto parole d'elogio per il modello altoatesino dopo aver utilizzato la ferrovia della Val Venosta, mentre il direttore di Deutsche Bahn in Italia, Marco Kamp, nonchè i responsabili regionali delle ferrovie austriache ÖBB, Klaus Gartenauer e Alexander Jug, hanno lodato il sistema tariffario in vigore in Provincia di Bolzano.

"L'Alto Adige - hanno spiegato - è riuscito a creare una rete capillare di trasporto pubblico su tutto il territorio, e il fatto che i passeggeri possano viaggiare su più mezzi con un unico biglietto rende treni e autobus delle alternative davvero efficaci all'auto privata, sia per i residenti che per i turisti".  L'assessore Florian Mussner, inoltre, ha illustrato i passi in avanti compiuti dalla mobilità altoatesina negli ultimi anni.

"Non solo abbiamo ampliato il servizio di trasporto su gomma e su rotaia all'interno del nostro territorio - ha spiegato - ma siamo anche riusciti a rafforzare i collegamenti transfrontalieri con linee dirette che dalla Provincia di Bolzano portano oltre confine. Un nuovo e importante capitolo, da questo punto di vista, si aprirà a metà dicembre, quando verranno saranno operativi i nuovi convogli diretti fra Bolzano e Innsbruck, e quando il collegamento Fortezza-San Candido-Lienz avrà cadenzamento orario".

mb


» Tutte le news


Condividi:  Facebook google+ twitter