News

Dalla Giunta regionale: ok al nuovo Polo della Giustizia

Via libera all'abbattimento dell'edificio di via Duca d'Aosta a Bolzano. Nel nuovo palazzo troveranno spazio tutti gli uffici giudiziari e il Giudice di Pace.

Via libera della giunta regionale alla realizzazione del polo di giustizia a Bolzano
Zoomansicht Via libera della giunta regionale alla realizzazione del polo di giustizia a Bolzano

La Giunta regionale ha dato in data odierna (21 settembre) l’ok alla realizzazione del nuovo Polo della Giustizia a Bolzano. L’edificio regionale di via Duca d’Aosta che un tempo ospitava gli uffici del Catasto e del tavolare e poi, fino al 2011, alcuni uffici giudiziari, sarà quindi abbattuto. Ne sarà edificato uno nuovo che potrà ospitare gli uffici del Giudice di Pace e tutti e nove gli uffici giudiziari ed archivi attualmente sparsi nel capoluogo altoatesino.

“Una decisione molto importante – affermano il Presidente della Regione, Arno Kompatscher e il Vicepresidente Ugo Rossi – in vista dell’approvazione definitiva della norma di attuazione che prevede il passaggio alla Regione del personale amministrativo della giustizia a partire dal gennaio 2017. La riedificazione permette di risparmiare rispetto alla ipotesi di ristrutturazione e, in prospettiva, anche sugli affitti passivi che la Regione avrebbe dovuto pagare”.

In origine la Regione aveva deciso di ristrutturare l’immobile con una spesa di poco superiore ai 9 milioni, ma, visti i progressi nella discussione sulla norma di attuazione sulla giustizia, la giunta regionale “ha deciso di riservarsi la valutazione di un eventuale intervento alternativo” che prevedesse “un maggior utilizzo della capacità edificatoria dell’area”, si legge nella delibera approvata . La Ripartizione edilizia della Provincia di Bolzano ha quindi redatto uno studio di fattibilità che indica l’ipotesi di demolizione e ricostruzione come la migliore da attuare, in quanto la cubatura aumenta notevolmente e, con essa, “la possibilità di allocare un maggior numero di dipendenti “. Migliorano, inoltre, l’accessibilità per le persone diversamente abili e il livello di efficienza energetica, ma soprattutto si prevede “l’accorpamento delle funzioni giudiziarie in un unico polo, per di più nelle vicinanze del Tribunale”. L’operazione consentirà anche “una adeguata sistemazione per l’ufficio del Giudice di pace, attualmente ospitato in locali di proprietà privata”. La Giunta regionale oggi (21 settembre) ha, dunque, approvato lo studio di fattibilità che prevede la realizzazione del nuovo Polo della Giustizia. “A breve - hanno sottolineato Kompatscher e Rossi – saranno approvati anche i successivi provvedimenti per procedere velocemente alla realizzazione dell’opera”.

fgo


» Tutte le news


Condividi:  Facebook google+ twitter