News

PMI più competitive: secondo incontro del progetto europeo InnoBridge

Una piattaforma comune e buone pratiche per le PMI sono stati i temi discussi a Bolzano nel secondo incontro del progetto di cooperazione europea Innobridge.

Secondo incontro a Bolzano del gruppo locale
Zoomansicht Secondo incontro a Bolzano del gruppo locale

Attraverso la Ripartizione Innovazione, ricerca e università, la Provincia di Bolzano partecipa al progetto InnoBridge, partito nel 2016 nell'ambito del programma Interreg Europe 2014-2020, assieme a partner da Austria, Bulgaria, Finlandia, Portogallo, Polonia, Spagna e Ungheria. Il progetto punta a potenziare la competitività della piccole e medie imprese attraverso la riduzione del divario innovativo e il miglioramento degli strumenti per trasformare la conoscenza di ricerca e sviluppo in risultati di mercato. Il progetto si articola in due fasi: la prima, triennale, è caratterizzata dall'apprendimento e dallo scambio di esperienze attraverso seminari e visite di studio nelle regioni partner e dal coinvolgimento in ciascuna regione di un gruppo di stakeholder locali. 

In Alto Adige si è svolto ieri il secondo incontro del gruppo locale, che comprende otto organizzazioni del mondo della ricerca e dell'imprenditoria e punta ad elaborare proposte per il miglioramento degli strumenti legislativi nonché per servizi avanzati a sostegno dell’innovazione e della commercializzazione di prodotti e servizi delle PMI. Nell’incontro a Bolzano si è discusso del nuovo concetto di "open innovation platform" adottato dalla Finlandia, una strategia che riunisce le conoscenze e competenze di più attori: imprese, utenti finali, studenti, centri di ricerca, università, servizi di enti e istituzioni, parchi tecnologici. L’obiettivo è quello di creare valore aggiunto unendo competenze e conoscenze anche di soggetti esterni all’impresa per ottimizzare e velocizzare il processo di sviluppo di prodotti e servizi e per cogliere le opportunità offerte dalle nuove tecnologie, specie in ITC, digitalizzazione e automazione. Il concetto "open innovation" punta anche a coinvolgere come attori i Comuni, che offrono molte occasioni di applicazione pratica di nuove soluzioni di prodotto (servizi per cittadini, mobilità, digitalizzazione).

Sono statie inoltre approfonditi gli esempi di buone pratiche presentate dalle regioni partner in occasione dei meeting interregionali e che possono rappresentare importanti opportunità anche per l’Alto Adige. Il prossimo appuntamento a livello locale del progetto InnoBridge sarà un workshop per analizzare i servizi offerti dalla Ripartizione provinciale Innovazione, ricerca e università e dagli stakeholder partecipanti. Al termine del triennio sarà redatto un piano di azione con proposte di miglioramento dello strumento interessato, ossia il Programma operativo FESR 2014-2020 "Investimenti a favore della crescita e dell´occupazione".

(pf)


» Tutte le news


Condividi:  Facebook google+ twitter