News

Kompatscher sul Premio De Gasperi a Prodi: "Costruttore dell'Europa"

"Romano Prodi è stato uno dei principali artefici del percorso verso un'Europa sempre più unita, questo riconoscimento è più che meritato". Il riconoscimento a cui si riferisce il presidente Arno Kompatscher è il Premio De Gasperi consegnato oggi (5 settembre) a Trento all'ex Presidente del Consiglio italiano e della Commissione Europea.

Arno Kompatscher assieme a Ugo Rossi e Romano Prodi, che ha ricevuto il Premio Alcide De Gasperi (Foto Rensi/PAT)
Zoomansicht Arno Kompatscher assieme a Ugo Rossi e Romano Prodi, che ha ricevuto il Premio Alcide De Gasperi (Foto Rensi/PAT)

"La mia presenza alla cerimonia di consegna - prosegue Kompatscher - era doverosa". Romano Prodi, infatti, non è solo uno dei simboli di una politica europea ed europeista, ma è anche una delle figure più importanti degli ultimi decenni per l'autonomia altoatesina. "Durante il suo periodo alla guida del governo nazionale - sottolinea il presidente della Provincia - è stato possibile implementare e migliorare, passo dopo passo, la nostra autonomia". Non è un caso, dunque, che già nel 2010 Romano Prodi venne insignito del Grande Ordine di Merito, il massimo riconoscimento della Provincia di Bolzano.

In quell'occasione, Prodi citò l'Alto Adige come esempio da seguire non solo nei rapporti tra gruppi etnici e linguistici, ma anche nella gestione economica di un territorio regionale. "L'ex presidente della Commissione europea - aggiunge Arno Kompatscher - riconobbe inoltre l'importanza degli enti locali nella politica di sviluppo sovranazionale, arrivando ad affermare che l'Europa stessa poteva essere pensata solo come un'Europa delle Regioni".

Kompatscher, inoltre, ricorda la figura di Alcide De Gasperi, "colui che per l'Alto Adige è passato alla storia come il firmatario dell'Accordo di Parigi, un passaggio a lungo considerato deludente. Oggi, invece, sappiamo che proprio grazie a quell'intesa la nostra autonomia può beneficiare di un ancoraggio internazionale, e che quell'accordo rappresenta la vera Magna Charta dell'autonomia altoatesina. Grazie al patto sottoscritto da Alcide De Gasperi e Karl Gruber, infatti, la questione altoatesina è stata portata all'attenzione dell'ONU, rendendo la nostra Regione speciale fra le speciali".

mb


» Tutte le news


Condividi:  Facebook google+ twitter