News

Durnwalder incontra Barroso: piano per l'occupazione e tutela della montagna

Durnwalder con Barroso al termine della seduta del Comitato delle Regioni a Bruxelles (LPA)
Zoomansicht Durnwalder con Barroso al termine della seduta del Comitato delle Regioni a Bruxelles (LPA)

Un piano per l'occupazione e la crescita, misure mirate a tutela delle regioni di montagna in vista di Europa 2020: sono i temi che il presidente del GECT e della Provincia Luis Durnwalder ha affrontato oggi (16 febbraio) a Bruxelles nella sessione plenaria del Comitato delle regioni e nell'incontro con il presidente della Commissione europea José Manuel Barroso.

A conclusione dell'intervento di Barroso nel plenum del Comitato delle regioni, oggi (16 febbraio) a Bruxelles il presidente Luis Durnwalder ha avuto modo di incontrare direttamente il presidente della Commissione europea.
EVTZ-Präsident LH Luis Durnwalder mit José Manuel Barroso, Präsident der Europäischen Kommission  

Durnwalder ha ringraziato Barroso per l'impegno nel fronteggiare la difficile situazione internazionale e si è soffermato, in vista della nuova programmazione delle risorse comunitarie, sulle particolarità delle regioni di montagna: "Ho ricordato l'esigenza di salvaguardare con misure ad hoc la competitività delle aree svantaggiate se si vuole attuare in pieno la strategia Europa 2020, che punta sulla conoscenza, sull'innovazione, su un'economia più flessibile e più attenta alle risorse rinnovabili."

Nel dibattito con Barroso nella sede dell'Europarlamento le Regioni hanno espresso il sostegno alle iniziative annunciate dalla Commissione europea per potenziare l'occupazione giovanile, anche se va verificato quale sarà l'impatto di tali misure sugli attuali programmi dei fondi strutturali. Con i membri del Comitato Barroso ha discusso il ruolo degli enti locali nell'attuazione delle nuove misure per la crescita e l'occupazione, "un obiettivo che la Giunta provinciale - ha sottolineato Durnwalder - ha già definito nelle scorse settimane con l'avvio di una piattaforma di discussione aperta a tutte le categorie, il recupero a fini produttivi di strutture non utilizzate, la revisione del sistema degli aiuti economici e il sostegno a nuovi insediamenti sul territorio."

Le cooperazioni regionali transfrontaliere (i cosiddetti GECT) sono state un altro tema all'ordine del giorno della plenaria. I governatori hanno discusso di come semplificare e migliorare la creazione e l'attuazione di nuovi Gruppi europei di cooperazione territoriale, una realtà già avviata nell'area alpina attraverso l'Euroregione con Alto Adige, Tirolo e Trentino riconosciuta da UE, Italia e Austria. A seguito della firma del Trattato di adesione della Croazia e dell'esito positivo del referendum nel Paese, la sessione plenaria del CdR ha registrato la novità della partecipazione ufficiale, in qualità di osservatori, di nove rappresentanti delle regioni e città croate.


» Tutte le news


Condividi:  Facebook google+ twitter