News

Valanghe-report: il bilancio di fine stagione

Il servizio di bollettini e previsioni valanghe in Trentino, Tirolo e Alto Adige online fino a domani (5 maggio). Negli ultimi 5 mesi 10 milioni le pagine visitate da parte di 1,2 milioni di utenti.

Attivo ancora fino a domani il servizio valanghe.report. Valanga in val Ridanna a marzo 2017. Foto: Servizio valanghe
Zoomansicht Attivo ancora fino a domani il servizio valanghe.report. Valanga in val Ridanna a marzo 2017. Foto: Servizio valanghe

Le valanghe non conoscono confini nazionali: per questo da 5 mesi a questa parte il servizio online valanghe.report offre informazioni transnazionali sulle condizioni meteo e della neve in Trentino, Alto Adige e Tirolo, con previsioni dettagliate sul giorno successivo. Sebbene la piattaforma abbia concluso la propria attività di routine per questa stagione, il blog verrà comunque aggiornato costantemente, spiega Michela Munari, direttrice dell'Ufficio Idrografico dell'Agenzia per la Protezione civile. La situazione delle valanghe rimarrà monitorata da parte dell'Ufficio e la popolazione continuerà di conseguenza a essere informata in merito. Il servizio è online dallo scorso 3 dicembre 2018. Da allora sono state 2,5 milioni le visite al sito da parte di 1,2 milioni di utenti delle tre regioni alpine. Il giorno che ha fatto registrare il picco di visite è stato il 14 gennaio con 83.555 visite sul sito. Il picco delle visite è avvenuto in corrispondenza con una consistente nevicata che aveva provocato la chiusura di diverse strade per motivi di sicurezza.

Il numero complessivo di pagine visitate – vale a dire il numero di pagine aperte inclusa l’homepage – ha raggiunto nel frattempo i 10 milioni. Il servizio offerto da valanghe.report è stato definito dai presidenti delle tre regioni coinvolte - Arno Kompatscher per l’Alto Adige, Günther Platter per il Tirolo e Maurizio Fugatti per il Trentino – un modello di collaborazione fra le regioni all’interno dell’Euregio in occasione della presentazione del portale lo scorso 19 novembre 2018 nella sede della Protezione civile di Bolzano. I servizi valanghe dell’Euregio – Tirolo, Alto Adige e Trentino – hanno elaborato insieme il progetto, finanziato con fondi europei Interreg Italia-Austria e realizzato in collaborazione con il GECT e l'Istituto di Geografia e ricerca regionale dell’Università di Vienna,

Il sito www.valanghe.report presenta attraverso cartine e grafici lo stato dell’arte e le previsioni riguardanti il livello della neve, la quantità di nuova neve caduta, la temperatura, l’umidità dell’aria e le caratteristiche del vento, insieme a informazioni aggiuntive come il livello di pericolo, hanno spiegato i dirigenti dei servizi provinciali degli Uffici idrografici Rudi Mair (Tirolo), Michela Munari (Alto Adige) e Alberto Trenti (Trentino). Il progetto è stato coordinato da Christoph Mitterer e Norbert Lanzanasto del servizio valanghe del Tirolo e da Alex Boninsegna per il servizio altoatesino, con l’intento di mettere in rete il lavoro dei tre servizi di previsione valanghe delle tre regioni alpine a cavallo del Brennero attraverso un interfaccia mobile-responsive, mettendo le informazioni a disposizione in tre lingue accessibili attraverso i social media e Whatsapp.

 

USP


» Tutte le news


Condividi:  Facebook google+ twitter