News

Fondi europei sviluppo rurale a sostegno regionalità e varietà

A conclusione del programma finanziario 2007-2013, l'assessore Schuler fa un breve bilancio.

Assessore Schuler:Grazie ai fondi europei si è potuto contribuire al sostegno della concorrenzialità dell'agricoltura e dell'economia forestale (Foto: USP/M.Clara)
Zoomansicht Assessore Schuler:Grazie ai fondi europei si è potuto contribuire al sostegno della concorrenzialità dell'agricoltura e dell'economia forestale (Foto: USP/M.Clara)

Gli importi spettanti ai beneficiari altoatesini degli interventi sono stati liquidati quasi al 100 per cento. Ora che il programma per Bruxelles può essere definito concluso, le rimanenze spettanti alla Provincia di Bolzano dovrebbero essere rimborsate.
In totale erano 330 i milioni di Euro a disposizione dell'Alto Adige nel periodo 2007-2013. Grazie ai fondi, come ha detto l'assessore Schuler si è potuto contribuire al sostegno della concorrenzialità dell'agricoltura e dell'economia forestale e garantire la coltivazione sostenibile all'insegna della regionalità e della varietà.
La fetta maggiore dei finanziamenti è andata ai premi ambientali e agli assegni compensativi con 204,6 milioni di Euro in mezzi cofinanziati ai quali si aggiungono ulteriori 96 milioni di mezzi provinciali.
Per il sostegno ai giovani agricoltori nell'assunzione della gestione delle aziende agricole sono stati destinati 18 milioni di Euro. Nel settore dell'ammodernamento delle strutture aziendali agricole e per migliorare il valore economico delle aree boschive e le potenzialit`economiche dei prodotti agricolo- e forestali, nonché per le miglirie delle infrastrutture sono stati compiuti investimenti per 151 milioni di Euro.
40 milioni di Euro sono stai impiegati per la diversificazione nele comparto dell'agriturismo, del sostegno ai servizi basilari a sostegno dei contadini.
Per i progetti innovativi realizzati nell'ambito delle misure Leader sono stati erogati 15 milioni di Euro.

(SA)


» Tutte le news


Condividi:  Facebook google+ twitter