News

Prevenzione rischi naturali: valutare costi/benefici degli interventi

Nella progettazione e implementazione di interventi per pervenire rischi naturali si intende standardizzare la valutazione di costi/benefici degli interventi. Il tema al centro del convegno conclusivo a novembre a Grenoble del progetto UE"Start it up" al quale partecipa la Provincia di Bolzano.

Franamento su Rio Solda nell'agosto 2014 (Foto: Ripartizione Opere Idrauliche)
Zoomansicht Franamento su Rio Solda nell'agosto 2014 (Foto: Ripartizione Opere Idrauliche)

Con il progetto transfrontaliero Interreg IV B "Start it up" una rete di esperti di Italia, Austria, Svizzera, Francia e Slovenia sta collaborando per giungere alla standardizzazione per la progettazione integrale di interventi  per la prevenzione dei rischi naturali nello spazio alpino. Si va dall'individuazione delle aree a rischio, al loro inserimento nei piani di sviluppo territoriale, all'adozione delle tecnologie innovative (opere, sistemi di monitoraggio e allerta) fino alla predisposizione di misure standardizzate d'intervento. Al progetto partecipa anche la Provincia di Bolzano tramite la Ripartizione Opere idrauliche; referente è Bruno Mazzorana. Come spiega Mazzorana l'analisi del rapporto costi/benefici degli interventi diventa sempre più uno strumento imprescindibile nella progettazione; infatti, cifre ed indicatori forniscono un'indicazione sulla sostenibilità economica di investimenti con fondi pubblici. Pertanto anche la procedura di valutazione dell'efficacia degli interventi programmati dovrà essere inclusa nel processo di standardizzazione.

Gli esperti convenuti a Bolzano al convegno specialistico nel maggio scorso, ad esempio, convengono ampiamente sul fatto che la valutazione quantitativa dei benefici e dei costi degli interventi di tutela dai rischi debba essere un elemento fisso di una matura cultura decisionale e di programmazione.

Di standardizzare la valutazione di costi/benefici degli interventi si parlerà nel convegno conclusivo del progetto Interrreg IV B "Start it up", in programma a novembre a Grenoble. In quest'ambito saranno resi noti gli esiti dello "stato dell'arte" dell'ingegneristica nel management dei rischi naturali.

SA


» Tutte le news


Condividi:  Facebook google+ twitter