News

Val Müstair-Glorenza: Inaugurata la prima canalizzazione primaria transfrontaliera

Grazie ad una convenzione di collaborazione trentennale fra la Comunità comprensoriale Val Venosta ed il Comune svizzero Val Müstair è stata realizzata la prima canalizzazione primaria transfrontaliera. L'opera è stata inaugurata nel pomeriggio di oggi, martedì 29 aprile. Per la Provincia di Bolzano era presente l'assessore provinciale Richard Theiner.

L'impianto di depurazione Alta Val Venosta a Glorenza tratta anche le acque reflue del comune svizzero di Val Müstair (Foto: Ufficio tutela acque)
Zoomansicht L'impianto di depurazione Alta Val Venosta a Glorenza tratta anche le acque reflue del comune svizzero di Val Müstair (Foto: Ufficio tutela acque)

La canalizzazione primaria convoglia le acque di scarico del Comune Val Müstair nel Cantone svizzero dei Grigioni riferita a 1.545 abitanti effettivi (e per 4.000 abitanti equivalenti) al depuratore dell'Alta Val Venosta a Glorenza collegandosi con la rete di canalizzazione a Tubre.
L'impianto già tratta gli scarichi dei Comuni di Curon Venosta, Malles, Sluderno, Glorenza e Tubre per 10.700 abitanti effettivi (e per complessivi 30.000 abitanti equivalenti). Le tubazioni partono dal vecchio depuratore di Val Müstair "Sot Rivas" per una lunghezza complessiva di 637 metri, di cui 350 in territorio altoatesino. Presso il vecchio depuratore a Val Müstair avviene la stima del flusso che non può superare i 36 litri al secondo; qualora tale soglia viene superata le acque reflue vengono trattenute in un bacino di raccolta.
Nel pomeriggio di oggi, 29 aprile, con due tappe a Val Müstair, presso il depuratore "Sot Rivas", e a quello dell'Alta Val Venosta a Glorenza, vi è stata l'inaugurazione dell'opera.
Come ha sottolineato l'assessore provinciale Richard Theiner il collegamento transfrontaliero, primo del suo genere, riveste una funzione di modello; con l'opera si è potuto risparmiare negli investimenti e nei costi di gestione salvaguardando l'ambiente.
Negli ultimi 25 anni, come ha riferito Theiner, la Provincia di Bolzano ha investito oltre 922 milioni di Euro negli impianti di depurazione e nella rete di canalizzazione garantendo così una tutela efficiente della acque di falda e superficiali.
Attualmente sono 49 gli impianti di depurazione in funzione con una capacità di oltre 1,9 milioni di abitanti equivalenti. Se il 97,2 per cento degli abitanti equivalenti, ovvero 1,6 milioni (compresi i turisti, le industrie, caserme, ospedali e pendolari), sono collegati alla rete di canalizzazione ed ai depuratori pubblici. Restano circa un 1 per cento di utenti che potranno essere collegati in futuro, mentre un altro 1,8 per cento, dislocati in insediamenti sparsi, non potranno essere collegati neppure in futuro.

Alla cerimonia di inaugurazione del nuovo collegamento erano presenti anche il presidente della Comunità comprensoriale Val Venosta, Andreas Tappeiner, il Comune di Vla Müstair erarappresentato dal primo cittadino, Arno Lamprecht, e dal rsponsabile per la depurazione delle acque, Enrico Bott.

Per l'occasione, tutte le persone interessate hanno potuto compiere una visita dell'impianto di depurazione a Glorenza.

(SA)


» Tutte le news


Condividi:  Facebook google+ twitter