News

E-Mobility, progetto comune per le auto elettriche tra Alto Adige e Tirolo

(1.9.2010) Procede la collaborazione transfrontaliera tra Alto Adige e Tirolo del Nord per promuovere progetti di mobilità ad impatto zero. L’accordo che punta a creare una rete di ricambio delle batterie tra Vienna, Bregenz, Monaco e Venezia, è stato presentato dagli assessori altoatesini Thomas Widmann e Michl Laimer, e da quella nord-tirolese Patrizia Zoller-Frischauf negli uffici dell’Euregio a Bolzano.

Uno dei simboli dell’E-Mobility; gli assessori Laimer, Zoller-Frischauf e Widmann con una bici elettrica
Zoomansicht Uno dei simboli dell’E-Mobility; gli assessori Laimer, Zoller-Frischauf e Widmann con una bici elettrica
Il coordinatore del progetto Otto Handle (euMobile.at) insieme agli assessori Laimer, Zoller-Frischauf e Widmann e Stephan Oblasser, reponsabile del Tirolo per l'Energia
Zoomansicht Il coordinatore del progetto Otto Handle (euMobile.at) insieme agli assessori Laimer, Zoller-Frischauf e Widmann e Stephan Oblasser, reponsabile del Tirolo per l'Energia

La Provincia di Bolzano e il Tirolo del Nord hanno sottoscritto un protocollo d'intesa che li impegna a sostenere la creazione una rete di ricambio delle batterie per le auto elettriche. L'accordo fa parte di un più ampio progetto di E-Mobility che si muove lungo i due assi Vienna-Bregenz e Monaco-Venezia, e che coinvolge circa 30 partner fra governi regionali, istituzioni locali e nazionali, università e imprese. "La Provincia di Bolzano appoggia in pieno questa idea - ha sottolineato l'assessore all'ambiente Michl Laimer - visto che è impegnata da anni nella diffusione di carburanti alternativi ed eco-compatibili. Il nostro obiettivo di lungo termine è quello di riuscire a trasformare l'asse del Brennero in una sorta di corridoio verde puntando non solo sull'E-Mobility, ma anche sul teleriscaldamento o l'energia eolica".

L'ambizioso progetto sottoscritto oggi da Alto Adige e Tirolo del Nord punta a sviluppare una rete di ricambio delle batterie tale da consentire alle auto elettriche di effettuare percorsi a lungo chilometraggio. "Occorre lavorare sulle tecnologie e sulle infrastrutture - ha commentato l'assessore Thomas Widmann - e in quest'ottica possiamo dire che il progetto non porterà benefici soltanto all'ambiente, ma anche all'economia, consentendo di creare nuove imprese e nuovi posti di lavoro".

L'assessore all'economia del Tirolo del Nord, Patrizia Zoller-Frischauf, ha sottolineato l'importanza di coinvolgere in maniera transfrontaliera imprese ed istituzioni, ma ha anche ricordato che "l'E-Mobility può rivelarsi davvero un valore aggiunto per l'ambiente solo se l'energia necessaria viene prodotta da fonti rinnovabili. E da questo punto di vista - ha concluso - la Provincia di Bolzano e il Tirolo del Nord sono all'avanguardia". Che la mobilità eco-compatibile, in ottica non solo ambientale ma anche turistica, faccia parte delle strategie elaborate per i prossimi anni dalla giunta provinciale, lo conferma l'assessore Thomas Widmann: "Nel 2011 ammoderneremo il parco mezzi del trasporto pubblico locale con degli autobus a idrogeno, e in più stiamo elaborando alcuni progetti pilota che sperimentano le forme più innovative di mobilità sostenibile".

Links:


» Tutte le news


Condividi:  Facebook google+ twitter