News

Contributi previdenziali per artisti, la Giunta regionale approva ddl

L'esecutivo regionale ha approvato il disegno di legge che prevede misure di previdenza complementare per gli artisti. Contributo annuo di 500 euro.

Misure di previdenza complementare: in arrivo misure per gli artsti (Foto ASP)
Zoomansicht Misure di previdenza complementare: in arrivo misure per gli artsti (Foto ASP)

Un contributo annuo di 500 euro ad integrazione dei versamenti previdenziali effettuati in proprio. E’ quanto previsto dal 2021 per gli artisti attivi in Regione in un disegno di legge approvato questa mattina (10 settembre) dalla Giunta regionale e che ora dovrà passare all’esame del Consiglio regionale.

Nella definizione di artista possono rientrare scrittori, scenografi, attori, pittori, scultori, ma a parte la residenza in regione da almeno due anni, la norma non prevede dei requisiti precisi per poter accedere al contributo e per l’individuazione dei beneficiari si rinvia alla disciplina delle due Province autonome di Bolzano e Trento. In materia di cultura, infatti, la competenza è delle due Province ed inoltre “le esigenze avvertite a livello territoriale”, si legge nel testo, sono diverse.

Nel documento si riconosce che “le misure di promozione a favore degli artisti offerte dalle Province di Bolzano e Trento, costituiscono un sostegno prezioso in favore degli artisti, ma comunque limitato in quanto non riescono a garantire una copertura sostenibile, soprattutto sotto il profilo previdenziale, a coloro che versano in situazioni finanziarie precarie”. Si osserva inoltre che sia in Austria che in Germania esistono sovvenzioni o fondi per artisti, per facilitare il pagamento dei contributi previdenziali, sociali e sanitari.

Per poter ricevere il contributo di 500 euro l’interessato deve effettuare versamenti a proprio carico nel fondo di previdenza complementare per un importo di almeno 500 euro. La somma non spetta a coloro che sono titolari di pensione diretta. Per la misura è previsto uno stanziamento complessivo da parte della Regione di 500.000 euro.

fgo


» Tutte le news


Condividi:  Facebook google+ twitter