News

Miti delle dittature - Arte nel fascismo e nazionalsocialismo

La mostra "Miti delle dittature - Arte nel fascismo e nazionalsocialismo" c'è ancora fino al 30 giugno 2019 a Castel Tirolo.

Mostra "Miti delle dittature" a Castel Tirolo fino al 30 giugno
Zoomansicht Mostra "Miti delle dittature" a Castel Tirolo fino al 30 giugno

La mostra a Castel Tirolo esamina accuratamente e deco - struisce i miti del fascismo italiano e tedesco. Il dominio illegittimo di Hitler e Mussolini fu ampiamente servito dagli artisti e dalle loro opere figurative e letterarie. Anche in Tirolo meridionale, settentrionale, orientale e in Trentino. Solo in pochi si opposero ad esso e le loro opere furono bandite e definite “degenerate”. L’arte conforme al sistema produsse immagini eroiche, evocò sangue e terra, mise il Führer e il Duce nella “giusta” luce e svendette il concetto stesso di “patria” quando i dittatori decisero il reinsediamento della popolazione. La mostra Miti delle dittature segna un punto di svolta nella storia artistica e culturale dell’intera regione. Molti dei suoi capi - toli andrebbero riscritti, ma la mostra offre anche uno sguardo sulle attuali seduzioni autoritarie e sulle loro strategie estetiche.

Il 10 maggio 2019 alle ore 15 avrà luogo un Dibattito con la moderatrice Nina Schröder al Museo provinciale di Castel Tirolo il dibattito dal titolo “Come possiamo esporre l’arte dei fascismi?” Verrà esaminato il contesto e la forma in cui è possibile esporre l’arte del periodo tra le due dittature fasciste in Italia e in Germania. Al contempo si discuterà se l’“arte totale” del XX secolo abbia agevolato idee che possono avere una valenza anche al giorno d’oggi.


» Tutte le news


Condividi:  Facebook google+ twitter