News

La Commissione bilaterale Italia - Svizzera si è riunita a Glorenza

La Commissione bilaterale Italia-Svizzera che si occupa di pendolarismo e di compensazione fiscale si è riunita nei gironi si riunisce ogni anno in una delle sette regioni di confine, rispettivamente Aosta, Lombardia, Piemonte, Alto Adige, Vallese, Ticino e Grigioni. Nei giorni scorsi la commissione si è riunita a Glorenza, nell’Alta Val Venosta.

Il direttore della Ripartizione lavoro, Helmuth Sinn, nel corso del suo intervento durante i lavori della Commissione bilaterale Italia - Svizzera
Zoomansicht Il direttore della Ripartizione lavoro, Helmuth Sinn, nel corso del suo intervento durante i lavori della Commissione bilaterale Italia - Svizzera

Il pendolarismo di confine tra l'Italia e la Svizzera è stato il tema all'ordine del giorno dell'incontro della Commissione bilaterale Italia-Svizzera che si è riunita recentemente a Glorenza, nell'Alta Val Venosta.

Hanno preso parte all'incontro in rappresentanza dell'Alto Adige il direttore della Ripartizione lavoro, Helmuth Sinn, e Stefan Luther, direttore dell'Osservatorio del mercato del lavoro, oltre a rappresentanti del Ministero delle Finanze, dell'Associazione dei Comuni e delle Regioni di confine, dei Cantoni svizzeri.

Al centro dell'incontro i contributi versati dagli oltre 400 pendolari che quotidianamente si spostano dall'Alto Adige al Cantone dei Grigioni. Una parte di queste imposte, pari allo 0,68% del totale, spetta, in base ad un accordo bilaterale tra Italia e Svizzera, ai Comuni di residenza dei pendolari.

La Svizzera ha versato complessivamente 58.707.482 franchi all'Italia. Di questi circa 446.000 franchi, pari a 370.000 euro, sono stati versati nelle casse dei Comuni di residenza dei pendolari ed utilizzati principalmente per il miglioramento delle infrastrutture locali.

 

FG


» Tutte le news


Condividi:  Facebook google+ twitter