Giuria studenti Euregio al Filmfestival Bolzano

>> UPDATE Coronavirus: Il filmfestival di Bolzano previsto per il periodo dal 21 al 26 aprile 2020 è stato annullato per cause di forza maggiore e quindi anche la Giuria  Studenti Euregio.

Dal 2016 Bolzano Film Festival Bozen ha anche una giuria studentesca in collaborazione con l'Euregio. Oltre alle due giurie di esperti internazionali chiamati a premiare documentari e lungometraggi e oltre alla giuria popolare costituita dal pubblico in sala, la 34° edizione del festival propone a 9 studenti di liceo di giudicare tra il 21 e 26 aprile 2020 il migliore tra 5 film e/o documentari, destinati ad un pubblico giovane.

 

INFO per studentesse e studenti:

Cara studentessa, caro studente dell’Alto Adige, Trentino e Tirolo,

La composizione della giuria è la seguente: tre studenti provengono dall’Alto Adige/Sudtirolo, tre dal Trentino e tre dal Tirolo e tutti/e sono chiamati/e a lavorare insieme per tre giornate e a giudicare il migliore tra 5 tra film e documentari in concorso. Prima della visione comune dei film in concorso verrà svolto un workshop introduttivo della durata di due giorni.

Se ti interessasse approfondire i molteplici aspetti della produzione cinematografica, se volessi scoprire in cosa consiste il lavoro del critico, se il cinema ti appassiona da tempo e se ritieni di saper anche argomentare ciò che ti piace di più e cosa ti convince meno di un film, concorri anche tu, entro il 9 febbraio 2020, compilando il modello allegato e inviando la relativa documentazione scritta.

Nella tua domanda di ammissione dovresti specificare per quale motivo ti interesserebbe il lavoro in una giuria cinematografica. Ti si richiede inoltre di formulare una valutazione strettamente personale di un film a tua scelta, in cui potresti tra l’altro scrivere se consiglieresti o meno il film ad altri e cosa ti ha particolarmente colpito dell’opera. (In entrambi i casi non dovresti superare una pagina.)

Il team del Bolzano Film Festival Bozen si augura che tu possa partecipare all’iniziativa!

Informazioni riguardanti la giuria studenti Euregio

Termine ultimo per la presentazione delle domande: 9 febbraio 2020. Documenti necessari: Modulo d’iscrizione compilato e firmato, motivazione per la partecipazione alla giuria e valutazione di un film.

La domanda va presentata unicamente per e-mail compilando l’accluso modello al seguente indirizzo: egger(at)filmfestival.bz.it.

Fra tutte le domande pervenute, una giuria di esperti sceglierà, entro la fine di febbraio 2019, le/i 9 candidate/i della giuria studentesca. La scelta dei giurati verrà effettuata in base all’incisività della domanda di ammissione e alla pertinenza della valutazione filmica allegate. Le studentesse/gli studenti prescelti verranno avvisati immediatamente per e-mail.

Target: studentesse e studenti tra i 16 e 18 anni dell’Alto Adige e del Trentino (quarta classe di una scuola superiore, eventualmente anche la terza e quinta) e studentesse e studenti del Tirolo (delle classi corrispondenti 11°-13°)

Requisiti: per la partecipazione all’iniziativa vengono richieste delle conoscenze essenziali delle seconde lingue, italiano o tedesco.

Le/i giovani prescelte/i per la giuria studentesca avranno diritto a un’entrata libera a tutte le proiezioni (ad eccezione di film vietati ai minori) e per l’intera durata del festival (da martedì 21 a domenica 26 aprile 2019). Il periodo passato come giurati consentirà loro, previa domanda presso il loro Istituto di appartenenza e secondo i criteri stabiliti dallo stesso, di fare domanda per ottenere dei crediti formativi da aggiungere al curriculum scolastico.

Workshop: martedì 21 aprile (mattina e pomeriggio) e mercoledì 21 aprile (mattina) i membri della giuria parteciperanno ad un workshop formativo che si terrà in tedesco e in italiano, nel quale le studentesse/gli studenti verranno introdotti al lavoro del critico cinematografico e nel quale verranno dati loro gli strumenti necessari per procedere autonomamente alla recensione di un film

Visioni e discussioni: Da mercoledì 22 a venerdì 24 giurati visioneranno e discuteranno i film visionati. Fra i 5 film prescelti verrà definito poi quello vincitore.

Sabato 25 aprile, nel corso della cerimonia ufficiale di premiazione, verrà proclamato il film vincitore della giuria studentesca

Responsabili del workshop e delle discussioni sono il critico cinematografico Arnold Schnötzinger (Österreichischer Rundfunk Ö1) e Werther Ceccon, ex insegnante e membro del gruppo di progetto “Cinema e scuola”.

L’anno successivo il film scelto dalla giuria verrà inserito nel programma di “Cinema e scuola“ e proiettato in presenza della/del regista. L’introduzione alle proiezioni, che avranno luogo a Bolzano, a Innsbruck e a Trento, verrà curata dai partecipanti alla giuria studentesca.

Vitto: Per quanto riguarda i pasti (pranzo e cena) per la durata dei 6 giorni di festival i giurati riceveranno dei buoni da usare nel ristorante convenzionato con il cinema.

Soggiorno: in caso di necessità e di espressa richiesta da parte dei genitori delle/dei partecipanti, il Festival si occuperà di reperire una sistemazione a Bolzano.

Viaggi (andata e ritorno): a cura dei partecipanti e preferibilmente con i mezzi pubblici (green event). Le spese affrontate verranno rimborsate.

Assistenza: Nel periodo del loro soggiorno a Bolzano le studentesse/gli studenti avranno a disposizione una persona di riferimento: Irene Egger, collaboratrice pedagogica del Jugenddienst Bozen e del Filmfestival.

Seguiranno altre informazioni in seguito alla scelta delle/dei candidate/i.

Download modulo candidatura giuria studenti 2020

 

Retrospettiva 2019:

Il premio della Giuria Studenti dell'Euregio 2019 va al film "Un giorno all'improvviso" di Ciro d'Emilio

Anche al 33° Filmfestival Bolzano dal 9 al 14 aprile 2019 c'è stato nuovamente una giuria di studenti dell'Euregio. Era composta da 9 studenti, 3 tirolesi, 4 altoatesini e 2 trentini. Gli studenti dell'Euregio hano valutato 3 lungometraggi - Lysis, Un giorno all'improvviso, Zerschlag mein Herz - e 2 documentari - Exit, The Cleaners. Essi sono stati chiamati ad assegnare il Premio Euregio giuria studenti. Il loro lavoro è stato accompagnato – durante tutta la durata del festival – da due tutor esperti di cinema, Arnold Schnötzinger e Werther Ceccon e dalla coordinatrice Irene Egger.

Il film premiato vincitore "Un giorno all'improvviso" di Ciro d'Emilio rientrerà nel futuro programma (2019/2020) del progetto „Cinema e scuola“ e sarà presentato a Bolzano, Innsbruck e Trento in presenza del regista, con la moderazione in sala a cura dei ragazzi stessi.

I membri della Giuria Studenti Euregio 2019 sono stati:

  • Alessandro Callin Tambosi, Liceo scientifico Leonardo da Vinci, Trento
  • Frayo Gelmini, Franziskanergymnasium Bozen
  • Nadine Gleirscher, Ferrarischule Innsbruck
  • Florian Steiner, Medienkolleg Innsbruck
  • Thomas Sutti, Medienkolleg Innsbruck
  • Davide Toldo, Liceo linguistico “S.M. Scholl”, Trento
  • Sara Weithaler, FOS für Wirtschaft, Grafik und Kommunikation, Brixen
  • Julius Wiemann Raffeiner, Realgymnasium „Albert Einstein“, Meran
  • Medea Zingerle, FOS für Wirtschaft, Grafik und Kommunikation, Brixen

I tutor esperti di cinema sono stati:

  • Arnold Schnötzinger, ha studiato giornalismo e scienze politiche a Salisburgo, specializzandosi in studi audiovisivi. Dal 1996 è stato membro permanente della redazione di Ö1-Kulturredaktion alla ORF, specializzata in cinema.
  • Werther Ceccon, insegnante di Italiano L2, membro del gruppo di progetto „Cinema e scuola“, si occupa di media e in particolare dell‘uso didattico del cinema nell‘insegnamento/apprendimento della seconda lingua.

La Giuria degli Studenti Euregio al Filmfestival di Bolzano 2019 con la coordinatrice Irene Egger, 2° da destra (Foto: Manuela Tessaro)

Retrospettiva al 32° Filmfestival di Bolzano 2018: Il Premio della giuria di studenti dell’Euregio va a „ Es war einmal Indianerland “

Dopo il grande successo riscosso lo scorso anno, anche quest’anno il 32. Film Festival di Bolzano, svoltosi tra il 9 e il 14 aprile 2018 ha visto all’opera una giuria dei studenti dell’Euregio.

6 studenti e studentesse da Alto Adige e Trentino, in quanto territori euroregionali, hanno premiato lo scorso sabato il film “Es war einmal Indianerland“ di Ilker Catak. La cerimonia di premiazione al Filmclub di Bolzano ha visto la partecipazione dei Tutor di questa speciale Giuria, Arnold Schnötzinger e Werther Ceccon, ed anche del Segretario generale Euregio, Christoph von Ach.

Questa la motivazione fornita dai giurati: “Come giuria degli studenti, abbiamo deciso di premiare il film che ha avuto il coraggio di osare in ogni suo aspetto: nel ritmo, nel montaggio, nella messinscena e nei personaggi. Seppur a volte esagerando il regista è riuscito a far emergere la propria visione e a trattare problemi molto reali e vicini a noi giovani in modo totalmente originale e, in un certo senso, spiazzante. Ci ha colpito, in particolare, l´inserimento di episodi comici, grotteschi e perfino surreali in un contesto tragico, che non stonavano mai con la narrazione e con il tono del film. In breve, per il suo spirito libero, giocoso, quasi anarchico, noi vogliamo premiare… ‘’Es war einmal Indianerland”.

La Giuria studentesca dell’Euregio, proveniente da Alto Adige e Trentino, si compone di sei membri: Irene Fellin, Rocco Ruperti e Giorgio Torta (Trentino), Tobias Gruber, Julia Weiss e Thomas Tschenett (Alto Adige), con i due tutor esperti Arnold Schnötzinger e Werther Ceccon.

Il film premiato rientrerà poi nel futuro programma scolastico KINO & SCHULE e sarà presentato in varie scuole di Bolzano, Innsbruck e Trento in presenza del/della regista, con la moderazione in sala fatta dei ragazzi stessi.

L’obiettivo di questa iniziativa perseguito da Euregio e dalle Intendenze scolastiche di Alto Adige, Tirolo e Trentino, che rientra nel novero delle iniziative volte a promuovere l’acquisizione di competenze negli ambiti della scrittura, del linguaggio cinematografico e dei media, è proprio quello di fare sì che i giovani partecipanti si contamino con l’atmosfera appassionante e viva di un Film Festival internazionale.

(AG)


 

2° EDIZIONE: Giuria Euregio Giovani Studenti a Bolzano Film Festival 2017

>> News-Update del 10.04.2017

Dopo il successo della prima edizione anche nel 2017 si è ripetuta l'iniziativa della Giuria Euregio Giovani Studenti al Filmfestival di Bolzano. 9 studenti/studentesse del Tirolo, Alto Adige e Trentino hanno scelto nel periodo dal 5 al 8 aprile 2017 il migliore tra 5-6 film e documentari scelti apposta per loro dal team del festival.

I nove studenti di quarta superiore, coadiuvati da Arnold Schnötzinger e Werther Ceccon, hanno valutato cinque tra i film e documentari proiettati al festival e hanno deciso alla fine di assegnare il Premio giuria degli studenti Euregio al film "La ragazza del mondo" di Marco Danieli. Il vincitore del riconoscimento è stato reso noto nella serata conclusiva di sabato 8 aprile.

Tra tutte le pellicole in programma la giuria studentesca era stata chiamata a valutare le seguenti: Geschwister di  Markus Mörth, I figli della notte di Andrea de Sica, La ragazza del mondo di Marco Danieli; Unten di Djordje Čenić - Hermann Peseckas e Café Waldluft di Matthias Koßmehl.


Nel corso dell’anno il film vincitore "La ragazza del mondo" sarà proiettato, alla presenza del regista, in diversi cinema dell’Euregio a Bolzano, Trento e Innsbruck. I nove studenti che fanno parte della giuria sono stati: Chiara Bonoldi, Elisa Leimgruber, Greta Maurer (Bolzano); Davide Angeli, Marco Filippi, Giona Vettori (Trento);  Vanessa Egger, Greta Longariva, Irene Mallaun (Tirolo).

L’iniziativa, sostenuta dalle tre Sovrintendenze, nasce da una collaborazione tra l’Ufficio comune dell’Euregio e il Bolzano Festival Bozen.


1° EDIZIONE: Giuria Euregio Giovani Studenti a Bolzano Film Festival 2016

Per la prima volta nella sua storia, la 30esima edizione di Bolzano Film Festival Bozen ha ospitato anche una giuria di studenti. Oltre alle due giurie di esperti internazionali chiamati a premiare documentari e lungometraggi e oltre alla giuria popolare costituita dal pubblico in sala, il festival - che in aprile 2016 ha festeggiato il suo trentesimo compleanno - si è arricchito della collaborazione di 9 studenti del liceo chiamati a giudicare il migliore tra 5-6 film e documentari scelti apposta per loro dal team del festival.

I ragazzi, tutti studenti liceali provenienti rispettivamente da Alto Adige (David Frötscher, David Lamprecht, Jasmin Angler), Trentino (Davide Polacco, Carlo Brugnara, Jasmine Wang) e Tirolo (Beatrice Fahrngruber, Janick Entremont, Theresa Egger), hanno scelto la loro opera preferita - il film DIE SCHWALBE del regista Mano Khalil - alla quale hanno assegnato il Premio Euregio Giuria Studenti.

Il loro lavoro è stato accompagnato - durante tutta la durata del festival - da due tutor esperti di cinema. Il film premiato rientrerà poi nel futuro programma scolastico Kino & Schule e sarà presentato in varie scuole in presenza del/della regista in sala, con la moderazione in sala a carico dei ragazzi stessi.

Durante il festival i ragazzi hanno preso parte ad un workshop con due referenti esperti in cinema,  Arnold Schnötzinger, critico cinematografico di Ö1 (Radio Österreich 1) e Werther Ceccon, insegnante e membro del gruppo di lavoro KINO & SCHULE, che hanno inseganto loro i criteri base per la valutazione di  un film, il linguaggio cinematografico, i diversi modi di scrittura di una recensione, i diversi generi cinematografici e come si comunica in e di un film, ovvero il contesto mediale e la terminologia appropriata.

Il progetto, fortemente voluto dal team del festival e che gode del prezioso sostegno dell’EUREGIO e delle intendenze scolastiche dei Paesi membri, mira ad avvicinare i ragazzi al mondo del cinema, dando loro strumenti di conoscenza dello stesso nell’atmosfera viva e piena di energia ed impulsi di un festival internazionale del cinema (13-17 aprile 2016).

>> UPDATE: news del 16.04.2016

Vedi un breve video sulla Giuria Studenti Euregio:


Condividi:  Facebook google+ twitter