Calendario dell'Euregio

La diversità culturale e paesaggistica nel calendario 2020

Il Calendario Euregio 2020 vi invita a fare una passeggiata tra il Tirolo del Nord e dell'Est, dell'Alto Adige e del Trentino. Dopo la grande popolarità degli ultimi anni, l'Ufficio comune dell'Euregio ha pubblicato anche quest'anno un calendario riccamente illustrato in due diverse versioni per il nuovo anno. Le 48 foto danno un'idea della diversità culturale dei tre paesi con immagini impressionanti dal punto di vista paesaggistico o emotivo. Dovrebbero incoraggiarvi a esplorare e conoscere le bellezze dell'Euregio. Per la quarta volta, dal 2017, sono i cittadini che, con le loro foto, offrono una visione altrettanto impressionante e variegata sul nuovo anno. Nel corso degli ultimi mesi è stato organizzato un concorso fotografico per trovare immagini stagionali nei tre territori dell'Euregio. Sono state inviate o caricate oltre 1.000 foto. Da questo patrimonio sono state selezionate le migliori 48 immagini di 34 fotografi, provenienti da tutte le aprti dell'Euregio. Un foglio separato nel Calendario Euregio 2020 con nome e foto è dedicato a loro.

"Con il nostro calendario annuale vogliamo rafforzare la consapevolezza della coesione nell'Euregio", sottolinea il presidente Günther Platter.  Il calendario è disponibile in due versioni, come calendario da parete e come calendario da tavolo. Anche quest'anno sarà distribuito in Alto Adige attraverso il servizio sanitario, cioè attraverso i quattro distretti medici. Può essere ritirato gratuitamente anche presso il Palazzo provinciale 1 in piazza Silvius-Magnago e presso l'Ufficio comune dell'Euregio in viale Druso 1 a Bolzano. In Tirolo e in Trentino il calendario viene invece distribuito attraverso le aziende di trasporti.

>> Sfoglia qui il Calendario dell'Euregio 2020

>> Sfoglia qui il Calendario dell'Euregio 2019

>> Sfoglia qui il Calendario dell'Euregio 2018

>> Sfoglia qui il Calendario dell'Euregio 2017

 

Qui di seguito vi presentiamo i fotografi dell'edizione 2017:

Mauro Nardelli (Trento; Trentino) - Foto di gennaio

Mauro Nardelli - Avisio - Lavis (TN)

Avisio, Lavis (TN)

Mauro Nardelli :"Io non sono un fotografo ma un appassionato di fotografia da poco tempo .L'idea della mia foto è nata vedendone un simile su internet ed ho pensato di provarci anch'io, è semplicemente una foto con un tempo di esposizione relativamente lungo che trasforma l' acqua in seta."

Alessondro Simon Tinol (Primiero San Martino di Castrozza; Trentino)

Alessandro Simon Tinol

Monatscollage Februar (links oben)

Euregio-Kalender 2017 Februar Calendario dell'Euregio Febbraio

San Maor e Velo della Madonna - San Martino di Castrozza

Monatscollage November (links)

Euregio-Kalender 2017 November Calendario dell'Eureigo Novembre

Pale di San Martino da Passo Rolle

 

Giancarlo Franzosi (Bolzano; Alto Adige) - Immagine del collage-mensile di dicembre (sopra a dx)

Giancarlo Franzosi

Euregio-Kalender 2017 Dezember Calendario dell'Eureigo Dicembre

Giancarlo Franzosi: "La foto è nata per caso, camminando a San Genesio verso La Fen, mi sono visto arrivare da lontano questo maestoso cavallo non ci ho pensato 2 volte ho preso la mia canon 70d è ho iniziato ad immortarlo non è stato facile perchè era in movimento. La prima senzazione che ho provato è stato di un senso di libertà allo stato puro."

Ramona Pfurtscheller (Neustift im Stubai; Tirol) - Foto di agosto

Ramona Pfurtscheller

Ramona Pfurtscheller Neue Regensburger Hütte

Ramona Pfurtscheller: "Il rifugio Regensburger Hütte si trova nella Stubaital sopra la Falbesoner Ochsenalm, dove passavo sempre l’estate quando ero bambina. Ho scattato questa foto un giorno in cui il mio ragazzo ed io eravamo saliti al rifugio per assistere alla gara delle barche a remi che si svolge ogni anno sul vicino laghetto. Dopo una notte in tenda, prima di ridiscendere a valle, sono salita alla torbiera del Hohes Moos e ho fotografato il rifugio nella luce dell’alba."

APPENA PRESENTATI:

Franz Gatt (Ellbögen; Tirol) - Immagine del collage-mensile di agosto (sotto a sx)

Franz Gatt

Franz Gatt Edelweiss

Franz Gatt: "Ho fotografato questa stella alpina a fine agosto 2016 nelle Stubaier Alpen. Ho scoperto il posto qualche anno fa e ci sono già tornato almeno tre o quattro volte: lì le stelle alpine ci sono sempre, vado a colpo sicuro. Eppure non mi stanco di fotografare ogni volta la “regina dei monti” coi suoi petali vellutati: ho tante foto che potrei farci un libro, sono un fotografo “specializzato in stelle alpine”, per così dire."

Gabriel Giuliani (Caldaro; Alto Adige) - Immagine del collage-mensile di maggio (sopra a sx)

Gabriel Giuliani

Gabriel Guiliani Rosengarten

Gabriel Giuliani: "Ho scattato questa foto in occasione di una gita alla casa natale di mio nonno a Collepietra. Mio nonno ha 86 anni ed è sempre stato fin da giovane un appassionato alpinista. Ora abita in valle e purtroppo non può più dedicarsi così spesso al suo hobby preferito. Perciò un giorno noi nipoti ci siamo organizzati, abbiamo caricato in macchina il nonno e la nonna e insieme ai nostri genitori siamo andati tutti su in montagna. La foto è stata scattata dal balcone del maso in cui mio nonno ha trascorso la sua infanzia e che ancor oggi è gestito da suo fratello."

Luigi Sandri (Revò; Trentino) - Illustrazione di copertura

Luigi Sandri

Luigi Sandri Lago di Nambino

Luigi Sandri: “La foto è stata scattata presso il lago di Nambino (1.768 m) nel comprensorio di Madonna di Campiglio (TN). Il sentiero, che parte dalla nota località turistica, è immerso nel bosco e presenta un discreto dislivello fatto da gradini di sasso e radici. Il laghetto è alimentato dai ghiacciai della Presanella e del gruppo del Brenta. Mi ci sono recato il 5 maggio di quest'anno di buon mattino e lo scenario è stato fantastico dove lo specchio d'acqua rifletteva il panorama circostante.”

 



Condividi:  Facebook google+ twitter